gen
22
2007

Lecito scaricare mp3 se non c'è lucro. Evviva! Oppure no?

Un post giusto per chiarire, visto che praticamente tutti gli amici non del settore hanno esordito negli ultimi due giorni salutandomi con un "hai visto che finalmente posso scaricare tutti gli mp3 che voglio..."
Il fatto è stato ripreso dalle maggiori testate nazionali (qui  l'articolo del corriere, l'unico che posto per pigrizia, ma basta fare una search con google per trovare anche gli altri e pure i servizi telegiornalistici) che titolano più o meno con lo stesso tono "E' lecito scaricare musica da internet se non c’è lucro".
Evviva! Oppure no?
Partiamo dall'inizio. Siamo nel 1999 e due studenti del politecnico di Torino montano su un computer della rete un server FTP (che non centra niente con il peer to peer come invece ho letto e sentito da molte parti). Su questo server vengono caricati materiali diversi protetti dalle leggi sui diritti d'autore. Chi entra (con login e password) può prelevare materiale depositandone dell'altro, una sorta di "scambio". Fin qui più o meno sono tutti d'accordo.
Il problema è che, contrariamente a quanto dice l'ex Ministro Roberto Maroni, non si tratta di "sentenza rivoluzionaria", e contrariamente a quanto dice il sig. De Laurentiis non c'è una "scarsa protezione del diritto italiano per le opere d'ingegno".
Il fulcro di tutta la questione è che nel diritto penale si applica la legge del tempo in cui il reato viene commesso (e ci mancherebbe anche). Sembra una sottigliezza; peccato che dal 1999 ad oggi la legge, grazie soprattutto alle modifiche introdotte dal pessimo Decreto Urbani (poi convertito in legge sotto il silenzio più totale dei media), sia concettualmente ribaltata: non si parla più di "scopo di lucro", bensì di un più generico "trarre profitto dalla duplicazione abusiva del materiale protetto dalla tutela del diritto d'autore"; in pratica se io ascolto musica scaricata da internet non sto "lucrando", ma sicuramente ne sto traendo un profitto (che non è solo quello meramente economico). Quindi?
Quindi se l'illecito contestato ai due imputati fosse stato compiuto oggi, per esempio, i due non sarebbero certamente stati scagionati.
Per concludere, a tutti gli amici rispondo nello stesso modo: non è cambiato niente, e il grosso problema è che grazie a informazioni non chiarissime divulgate da molti organi di informazione, da domani tutti si sentiranno autorizzati a scaricare l'ultimo LP del cantante in voga con la convinzione di operare nella più completa legalità (un virgolettato di Maroni sul corsera citava "D’ora in poi scaricarla dal Web non potrà più essere considerato illegale"!) grazie alla sentenza della Cassazione che invece di fatto non ha cambiato un bel niente! (purtroppo).

Add comment

biuquote
  • Comment
  • Preview
Loading

Recent Tweets

Note: For Customization and Configuration, CheckOut Recent Tweets Documentation